Intestazione



La stalla di Finon

"Buonasera. A dag una radaneda a la stala, ché tra un po’ a qua a fasem una bela veggia. Stasera e ven Bravura c’us conta una bela fola. Dasim reta, a cuntè al stori, u’n gnè nisun cme Bravura. Lò u i met una pasioun, un sentimaint che... va bè, dop avdiré eh? Oh a m’avì da scusé, an’m so gnenca presantè. Me a sò Finon, e questa l’è la mi stala. La è bèla eh? E u i si stà enca bein, u i è un caldin! A qué a’s truvem cun i nost avsen ad cà, a magnem, a zughem al chèrti... insomma a stasem in cumpagnia... Ah, questi a gli è al mi bestci, la Biancona e la Rossa... A gli è dal gran beli vachi vera? E ‘stal du fazazi che qué i è i mi du castradun, Bì e Rò... Vut cu i epa fat piasè a fes taiè i… i… insomma cal robi che lé? Ma tòt a ste mond i a da fè la su pèrta... I bu i è bun da tiré, da carghè... al vachi par la monta..."


Nel 1975 usciva per la Longo Editore di Ravenna, I cavalieri antichi int’la stala ad Finon, mirabile affresco di vita contadina dei primi del novecento, opera di Pietro Spada, più conosciuto come Anonimo Romagnolo. Da un adattamento teatrale di Sauro Spada, i Briacabanda rappresentano, tra musiche e mucche chiacchierone, la prima serata della veglia. La storia di Bovo d’Antona, un cavaliere antico, ma veramente antico…

La stalla di Finon


Loading player...


Approfondimenti


BIBLIOGRAFIA


Anonimo romagnolo, Al tre surèli, Longo Editore, Ravenna, 1973

Anonimo romagnolo, I cavalieri antichi in t'la stala ad Finon, Longo Editore, Ravenna, 1975

Anonimo romagnolo, E bourgh, Longo Editore, Ravenna, 1977

Sauro Spada, La traversèda, Longo Editore, Ravenna, 1996

Sauro Spada, E castèll di buratain, Longo Editore, Ravenna, 1999

Sauro Spada, Ii' incantè, Stilgraf, 2002